Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Area di Baunei, Cala Luna e altre spiagge

This post is also available in: English (Inglese)

Il territorio di Baunei, in provincia dell’Ogliastra, nel tratto centro-orientale della Sardegna, è un’area incontaminata, chiusa alle sue spalle da imponenti bastioni calcarei che digradano in calette e distese marine. Il profilo roccioso e montano ha, da sempre, caratterizzato le abitudini del luogo, come testimoniano le tradizioni pastorizie del seicentesco paese di Baunei, che, abbarbicato ad un’altezza di 480 m, si sporge sull’Ogliastra, contemplando un anfiteatro di colline e montagne, come la punta S’Abbadorgiu e alcune delle vette più alte del Gennargentu.

Quasi tutto l’esteso territorio comunale si sviluppa oltre i 400 m di altitudine. È solcato da valli profonde e strette, le codule, estese e ripidissime pareti calcaree, falesie, calette, rupi, doline, canyon e valli carsiche. Nell’altopiano di Golgo, si apre Su Sterru la voragine carsica più profonda d’Europa, nei cui pressi si trovano le antiche pozze denominate “As Piscinas”.

Cala Luna, Cala Goloritzè e Cala Mariolu sono le più importanti spiagge del territorio di Baunei raggiungibili via terra, attraversando monumenti rocciosi e punti panoramici, oppure via mare.
Cala Luna si raggiunge attraverso una vecchia mulattiera panoramica che parte dall’altopiano di Margine. Durante il percorso si possono ammirare ovili secolari come quello di “Onamarra”. La cala, stretta da ripide pareti di roccia, è larga circa 200 m ed è la foce di un piccolo torrente (il Codula) che discende dalle vicine montagne dell’altopiano del Golgo. È composta da ciottoli bianchissimi che risaltano con il colore dell’acqua rendendola particolarmente chiara e trasparente, ed è caratterizzata da un fondale basso. La zona è ricca di grotte, una delle quali si apre proprio sulla cala, mentre poco distante si trova la Grotta del Fico, raggiungibile solo via mare.

Partendo invece dall’altopiano del Golgo si arriva, attraverso un percorso molto panoramico, a Cala Goloritzé, caratterizzata dalla presenza di uno splendido arco naturale che si apre sul lato destro della baia. In un anfratto tra le rocce all’interno della spiaggia è inoltre presente una sorgente d’acqua dolce che dal sottosuolo sfocia in mare.

Flora e fauna

La flora deriva dalla foresta primaria mediterranea. Predomina la macchia mediterranea, con i boschi secolari di leccio e il ginepro, soprattutto nell’antica e intricata boscaglia che ricopre il capo di Monte Santo.

La fauna è contraddistinta da alcune specie rare, incluse alcune a rischio di estinzione. La costa fa parte degli areali del gabbiano corso, che nidifica solo in ambienti particolarmente intatti. Nidifica inoltre il Falco della regina (Falco Eleonorae), che in questo territorio ha la sua colonia mediterranea più popolosa. Sono altresì presenti l’Aquila Reale, il Muflone, l’Astore, il Falco pellegrino, l’Aquila del Bonelli.

This post is also available in: English (Inglese)

Contatti

Baunei(OG)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata