Camelietum Compitense, Coltivazione della Camelia da Té, Borgo delle Camelie

Pieve e S. Andrea di Compito costituiscono, culturalmente, il Borgo delle Camelie, un percorso che durante i fine settimana della mostra Antiche Camelie della Lucchesia offre scorci e passeggiate fra  i vicoli e le case antiche, alternate a orticelli e piccoli giardini, dai quali spuntano antiche piante di camelie. Le prime camelie giunsero in Italia dalla Cina e dal Giappone verso la fine del ‘700, riscuotendo subito un grande successo come piante ornamentali. La facilità con cui si possono ottenere nuove cutlivar con fiori sempre più vistosi, partendo dalla prima specie ad arrivare,  Camellia japonica, scatenò fin da subito l’entusiasmo di collezionisti e ibridatori, in particolare in Toscana, dove vennero create cultivar di grande bellezza, che divennero famose nelle altre regioni italiane e all’estero. Piantate nelle più belle ville lucchesi dell’epoca, provocarono una vere a propria  “cameliomania”, che ebbe il massimo splendore verso la metà dell’800.

Queste piante, ormai monumentali, rappresentano oggi un patrimonio inestimabile sia per la loro bellezza che per la rarità delle cultivar (circa un centinaio), ancora presenti sul territorio toscano e in particolare nella Lucchesia, che ci raccontano dei personaggi e dei fatti dell’epoca. Allo scopo di preservare e fare conoscere questo prezioso patrimonio botanico, è nato il Camelietum Compitense, situato a Pieve di Compito, sulla strada per il Monte Serra, che raccoglie più di 500 esemplari diversi di camelie,  tra cui le  antiche cultivar caratteristiche dei giardini e dei parchi ottocenteschi di questa zona e della Toscana in generale.

Sotto all’antica chiesa del paese di Sant’Andrea di Compito, incorniciata da una fitta siepe di camelie centenerarie, si trova inoltre la coltivazione di Camellia sinensis, dalle cui foglie si ricava il tè, creata da Guido Cattolica. Un esperimento che ha avuto molto successo: oggi il suo tè è molto apprezzato nelle degustazioni internazionali.

Il Borgo delle Camelie, che durante i fine settimana di marzo si anima di iniziative per la Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia, comprende anche ville nobiliari di grande pregio, tutte caratterizzate da alberi di camelie secolari: Villa Borrini a S. Andrea di Compito, e Villa Giovannetti, Villa Orsi e  Villa Di Vecchio, a Pieve.

Contatti

Via Fonda 1 - 55062 Capannori(LU)

http://www.camellietumcompitese.it

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata