Giardini del Casoncello

I giardini del Casoncello sono il risultato della passione della proprietaria Gabriella Buccioli, che a partire dal 1980 ha trasformato il podere di famiglia, abbandonato da anni, in un luogo speciale, in cui crescono circa 400 specie diverse, sia comuni che rare, autoctone e ornamentali esotiche.
I giardini, aperti al pubblico dal 1996, coprono un ettaro di superficie e si articolano in più spazi: il prato misto, l’orto-giardino, il bosco-giardino, il giardino delle erbe, il giardino frutteto, le siepi miste, le bordure di erbacee perenni, il giardino bianco, il giardino giallo, la radura dei prugni blu, la radura del corniolo, la radura dei ciliegi, la radura delle lucciole, il giardino di frescura, la radura dei sambuchi, una zona d’acqua e un giardino roccioso, il giardino dell’aia, caratterizzato da grandi filadelfi, il giardino delle mediterranee, con cisti, Phlomis ed altre specie insolite sull’Appennino.
Le piante, disposte in modo perlopiù informale, sono lasciate libere di crescere e sono il rifugio di tanti piccoli animali. Prevalgono soprattutto i cespugli da fiore, come spiree, lillà, fildelfi, rose botaniche e antiche.
Le visite guidate primaverili e autunnali propongono un approccio plurisensoriale del giardino: visivo, tattile e olfattivo.

Contatti

Via Scascoli, 75 - Loiano(BO)

051 928100

http://giardinidelcasoncello.net/

Altre info

Consultare il sito.

Aprile, maggio e ultima settimana di settembre; sabato e domenica. Visite su prenotazione

10.00-15.30

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata