Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Giardino del Castello di Venere e Torri del Balio

This post is also available in: English (Inglese)

Il Castello Normanno di Erice, detto anche Castello di Venere, perchè sorge sulle rovine di un santuario al quale in epoca romana si sovrappose un tempio dedicato dai Romani alla Venus Erycina. Domina un magnifico panorama, che abbraccia dal Canale di Sicilia al Mar Tirreno. Edificato come fortezza dai Normanni nel 1100, era collegato alle torri, dette Torri del Balio, da un ponte levatoio, che poi venne sostituito dalla gradinata ancora oggi esistente. Abbandonato nel 1154, tornò all’antico splendore durante la Guerra dei Vespri (1280-1302). Gli Angioini vi si barricarono e, nel 1392, re Martino lo fece restaurare. In seguito, fino al XVI secolo la struttura fu utilizzata da un presidio militare spagnolo. Tra il 1818 e il 1819, a seguito della riforma borbonica, la proprietà passò al Comune. Sul finire del 1800, il conte Agostino Sieri-Pepoli Agostino Pepoli concluse con l’amministrazione della città un accordo secondo il quale avrebbe bonificato a proprie spese l’intera area e ricostruito le torri, che sarebbero rimaste di sua proprietà.

IL GIARDINO
Risultati dell’intraprendenza del ricco e colto mecenate furono, dunque, la riedificazione della torre pentagonale, distrutta nel XV secolo, e della cortina merlata a protezione dell’area interna, nonchè la realizzazione del giardino pubblico “all’inglese” del Balio. Folti bossi secolari circondano le aiuole; nella vegetazione prevalgono specie tipica della macchia mediterranea: pini, cipressi (Cupressus sempervirens), mandorli (Prunus dulcis) e lecci Quercus ilex. Oggi è diventato un monumento naturale che valorizza un luogo di sicuro interesse paesaggistico e storico.

Nei dintorni
Da visitare, il Centro di Cultura Scientifica Ettore Majorana, nell’ex convento di San Rocco, intitolato al fisico siciliano, nato a Catania il 5 agosto 1906 e scomparso in circostanze misteriose il 27 marzo 1938.
Da gustare, il couscous, piatto di origine araba diffuso nella Sicilia meridionale.

 

 

 

This post is also available in: English (Inglese)

Contatti

Piazza Balio - Erice(TP)

0923 502111

http://www.fondazioneericearte.org/castellodivenere.php

Altre info

Castello e museo a pagamento. Adulti, 5 euro (biglietto integrato Castello + Museo 6 euro). Scolaresche e gruppi composti da un numero compreso tra 15 e 40 persone e accompagnatori, studenti universitari, famiglie, ragazzi dagli 11 ai 16 anni accompagnati, anziani sopra i 65 anni, biglietto integrato con parcheggio, biglietti integrati tour operator 2,50 euro (biglietto integrato Castello + Museo 3 euro). Scolaresche e gruppi con componenti maggiori di 40 persone 1,50 euro (biglietto integrato Castello + Museo 2 euro). Gratuito per portatori di handicap e accompagnatori, bambini sino a 10 anni e alunni delle scuole di Erice.

Variabile in base alla stagione, è consigliabile telefonare per informazioni dettagliate

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata