Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Ginepro di Arbus

This post is also available in: English (Inglese)

Juniperus oxycedrus (Cupressaceae)

 

Unico nel suo genere perché trasformato in un’abitazione, questo ginepro secolare merita sicuramente una visita se vi trovate tra le dune dorate di Pistis in Sardegna.

Questo esemplare con una circonferenza di 2.30 m, un’altezza di 8 m e un’età stimata di 400 anni è chiamato “la casa del Poeta”. Verso la fine degli anni ’60 alcuni abitanti della zona volevano tagliare il ginepro per poterne ricavare la legna ma il signor Efisio Sanna di Guspini, che era solito passare i suoi pomeriggi all’ombra del grande albero a scrivere poesie, con la moglie si opposero e lo fecero in un modo inusuale, trasformando il ginepro nella loro casa.

I due coniugi intrecciarono i rami dell’albero con dei giunchi per creare il tetto, i rami e il tronco funsero da pareti e alcune pietre locali divennero il pavimento dalla casa.

La coppia rimase per una decina di anni in questo albero chiamato casa finchè non furono troppo vecchi e dovettero abbandonarlo. Oggi il ginepro è molto visitato dai turisti che lasciano bigliettini con frasi in rima in onore del poeta Efisio Sanna.

 

Come raggiungerlo:

Da Guspini si raggiunge dopo circa 40 km la frazione di S. Antonio di Santadi, si svolta a destra alla chiesa e si prosegue per altri 4 km fino allo spiaggione di Pistis, da qui si prosegue a piedi sulle dune fino alla “casa del Poeta”.

 

Scheda botanica del ginepro rosso o ginepro coccolone:

Specie tipica della macchia mediterranea dove si comporta da specie pioniera colonizzando ambienti ostili, dune e rocce costiere fino alla riva. Arricchisce il terreno di sostanza organica, favorendo l’insediamento di una flora più ricca ed evoluta.

La specie cresce bene dal livello del mare fino ai 400 m di quota, sopporta bene terreni poveri di elementi nutritivi e si adatta all’aridità e al forte vento.

Dalla distillazione a secco del legno di ginepro rosso si ricava un olio essenziale, l’olio di Cadè, usato già ai tempi dagli antichi romani per imbalsamare i corpi e per curare le malattie della pelle.

Il legno di colore scuro è duro, compatto, profumato, di facile lavorazione e quasi incorruttibile, per questo è utilizzato per la produzione di botticelle, tini, imbarcazioni, solai ma anche per intarsi e sculture.

 

FOTO:

http://www.iscannisonis.com/la-casa-del-poeta/

 

This post is also available in: English (Inglese)

Contatti

09036 Guspini - fraz. S. Antonio di Santadi(VS)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata