Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Il Guardiano delle Acque

Il Guardiano Delle Acque progetta e realizza nel proprio atelier, ubicato a Zibido San Giacomo, sulle sponde del Naviglio Pavese, opere di design e scultura in acciaio corten. Gocce di luce incise nel metallo, alberi scompigliati dal vento, stormi di rondini, piccoli cavalli, figure umane, bracieri, troni, insegne…le opere in pietra, marmo, legno, terracotta, fusioni bronzo e in acciaio corten di Anna Maria Miglietta e Giacomo Sparasci evocano le fiabe, la mitologia, l’indissolubile legame fra uomo e natura.

Anna Maria Miglietta e Giacomo Sparasci, scultori di origini salentine dalle mani poetiche, creano sculture, da grandi a minuscole, in materiali diversi – terracotta, pietra, marmo, legno, fusioni bronzo e in acciaio cort-en – frutto di una poetica che affonda nella storia antica della terra dei due scultori, in cui si mescolano radici greche e tradizioni contadine, mitologia e fiaba. Agli dei dell’Olimpo fanno infatti pensare le loro figure umane – donne dai capelli al vento, madri, re barbuti sul punto di scagliare saette -, come pure i troni, i bracieri, gli schermi decorativi, gli stendardi, i coni intagliati per nascondere fonti di luce, evocano banchetti a base di ambrosia.

Poi ci sono le piccole delizie: i cavalli in corsa, gli uccelli in volo, i pesci guizzanti, i maialini-sonaglio ripresi dai giochi dei bambini dell’antica Roma. La collezione di piccoli alberi in terracotta, le figurine in marmo, le maternità in miniatura che sembrano arrivare dall’antichità. E, ancora, i leggii e i pannelli in fusioni di bronzo o cort-en, nei quali i due scultori incidono frasi ora poetiche, ora scherzose.

Opere, grandi o piccine, che s’inseriscono a meraviglia in un giardino, fondendosi con i colori della natura, ma anche all’interno di un’abitazione, perché, come dice Annamaria, “Non può esservi una casa senza una scultura”. E ha davvero ragione.

Quando conosci Annamaria e Giacomo ci s’innamora subito della loro purezza, dei loro occhi di bambini, delle loro creazioni fiabesche, che ti riportano ai sogni dell’infanzia.

La loro casa-atelier, del resto, è un sogno di per sé: un antico casello idrico lungo le sponde del Naviglio Pavese, alla periferia di Milano, che, fino agli anni ’60 del secolo scorso serviva ancora a regolare il flusso dell’acqua e il passaggio delle imbarcazioni merci. Un luogo-non luogo, battezzato “Il Guardiano delle Acque”, dove talvolta, nonostante la vicinanza con la città, il tempo sembra essersi fermato, sosta ideale dal rumore e la frenesia della vita odierna.

Contatti

Via Pavese 1 - 20080 Zibido San Giacomo (MI)(MI)

02 90002821

https://www.ilguardianodelleacque.com

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata