Limonaia del Castèl

La Limonaia del Castèl, annidata lungo le rive del Lago di Garda, risale al primo Settecento. Venne costruita per consentire la coltivazione dei limoni, introdotti in quest’area ancora nel 1200, proteggendoli occasionali freddi invernali. La zona divenne infatti area di produzione d’agrumi per scopo commerciale più settentrionale al mondo; i limoni venivano esportati a centinaia di migliaia soprattutto in Germania, in Polonia, in Russia.
J. W. Goethe restò colpito dal paesaggio limonese il 13 settembre 1786, e scrisse: «La mattina era stupenda benché nuvolosa, ma all’alba tranquilla. Passammo davanti a Limone i cui giardini disposti a terrazze e piantati di limoni, hanno un ricco e bell’aspetto. Il giardino è costituito da file di bianchi pilastri quadrati, che stanno ad una certa distanza l’uno dall’altro e si spingono su per la montagna ad uso di gradinata. Sopra tali pilastri sono poste delle forti travi per coprire le piante durante l’inverno. L’osservazione e la contemplazione di tali piacevoli oggetti fu favorita dalla lenta navigazione…».

Nella seconda metà dell’Ottocento iniziò la crisi della coltivazione, che divenne sempre meno remunerativa, prima per la malattia della gommosi (1855), poi per la concorrenza dei limoni delle regioni meridionali, e infine per la scoperta dell’acido citrico sintetico. La Grande Guerra, con la requisizione dei materiali di copertura dei giardini, e il freddo eccezionale dell’inverno 1928-29 le diedero il colpo definitivo.

La Limonaia occupa una superficie di 1.633 mq e nel tempo ha subito vari rimaneggiamenti ed è passata di proprietà da una famiglia all’altra, partendo da Amadei, ai Bertoni, ai Patuzzi e, nell’Ottocento, ai Girardi e ai Polidoro, per poi essere fu acquistata da Giuseppe Segala e infine nel gennaio 1995 dall’Amministrazione comunale di Limone.
La parte centrale della struttura funge da collegamento tra i terrazzi ed è oggi attrezzata come centro museale-didattico.
Inaugurata il 22 luglio 2004, produce cedri (Citrus medica), limoni (Citrus x limon), aranci dolci ed amari (Citrus × sinensis), chinotto (Citrus × myrtifolia), bergamotto (Citrus × bergamia), pompelmo (Citrus × paradisi), mandarino (Citrus reticulata) e kumquat (Fortunella japonica).

Contatti

Limone sul Garda(BS)

0365 954008

http://www.comune.limonesulgarda.bs.it

Altre info

Da aprile a ottobre tutti i giorni, dalle ore 10.00 alle 22.00

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata