Marrone del Montefeltro

Il marrone del Montefeltro è una varietà pregiata di marrone (frutti di Castanea sativa), tipica del Montefeltro e in particolare della Comunità Montana dell’Alta Valmarecchia, già inserita nell’Elenco Nazionale dei Prodotti Tradizionali. È un prodotto di nicchia e, come tale, è caratterizzato da una produzione piuttosto limitata. La presenza di castagneti secolari, tuttora in attività, dimostra come la coltivazione di questo prodotto abbia origini molto antiche: la si fa infatti risalire alla presenza di alcuni ordini monastici in epoca medioevale.
I marroni si distinguono dalle castagne. Queste ultime infatti sono prodotte da piante selvatiche, non sono molto grosse, schiacciate da un lato, con buccia resistente e colore bruno scuro con polpa saporita. I marroni, prodotti da piante coltivata e migliorata con innesti, sono più grossi, hanno forma a cuore con buccia striata di colore marrone chiaro e polpa dolce, e il frutto è privo della pellicina interna alla polpa. Molto facili da sbucciare, sono detti “ballotte”, quando vengono lessati in acqua, e “caldarroste”, quando arrostite sul fuoco nelle apposite padelle forate. Trovano inoltre impiego come ingredienti di molteplici primi e secondi piatti, di dolci freschi e secchi. Al fine di promuovere e tutelare la produzione e il consumo del marrone del Montefeltro, nel 2000 è stato istituito il “Consorzio di tutela e valorizzazione della Castagna della Valmarecchia”.

Contatti

Comunità Montana Alta Valmarecchia (PU) - Urbino(PU)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata