Oasi Valpredina

L’Oasi WWF di Valpredina è un tassello di natura tra i più intatti delle Prealpi bergamasche.
La vegetazione più caratteristica è formata da roverelle (Quercus pubescens), ornielli (Fraxinus ornus) e carpini neri (Ostrya carpinifolia); nel sottobosco, accanto al lantana (Viburnum lantana) sono abbondanti il biancospino comune (Crataegus oxyacantha), il nocciolo (Corylus avellana), alcune ginestre (Ggenista tinctoriana, Genista germanica) ed il corniolo (Cornus mas). Sono dominanti i castagni (Castanea sativa) e un boschetto di pioppo tremolo (Pupulus tremola). Accanto al diffusissimo pungitopo (Ruscus aculeatus) ed al tamaro comune (Tamus cummunis) sono visibili la pervinca (Vinca minor) e gli ellebori (Helleborus niger, Helleborus viridis, Helleborus foetidus), molti ciclamini (Ciclamen purpurascens). Presso le sorgenti e lungo il torrente cresce rigoglioso il sambuco nero (Sambucus nigra); nelle aree di ristagno dell’acqua si insediano il giunco tenace (Juncus inflexus) e la felce maschio (Dryopteris filis-max).
Nelle acque è importante la presenza del raro gambero di fiume. Tra le diverse specie di anfibi si segnala il raro tritone crestato e la salamandra pezzata. Oltre cinquanta sono le specie di uccelli nidificati, da segnalare il falco pellegrino ed il rigogolo. Si possono ammirare anche le poiane, corvi imperiali, nibbi bruni, gheppi, l’allocco, la civetta ed il barbagianni, il cuculo e la ghiandaia. Tra i mammiferi presenti la volpe, il tasso, la donnola, la martora, la faina, il capriolo, il cervo e il cinghiale.

Contatti

Via F. Lussana 2 - 24069 Cenate Sopra(BG)

035 956140

http://www.oasivalpredina.it

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata