Orti Giuli, parco pubblico

Gli Orti Giulii, situati  in via Belvedere, sul Bastione del Carmine, lungo le mura costruite dai Della Rovere rapprentano uno dei primi esempi ottocenteschi di parco pubblico in Italia. Furono infatti realizzati tra il 1827 e il 1830, per iniziativa del conte pesarese Francesco Cassi, in onore del cugino Giulio Perticari, illustre letterato morto nel 1822, che in questo luogo, allora deserto, amava recarsi a passeggiare. Entrambi sono stati fautori della diffusione in città delle nuove idee liberali che daranno luogo al Risorgimento.

Il progetto, formato da un parco alberato e da un orto botanico, fu realizzato all’ingegnere ferrarese Pompeo Mancini, al’interno dell’antico bastione delle antiche cinte murarie. Il giardino, che si sviluppa su diversi piani, rispetta il gusto neoclassico dell’epoca, con sentiri e gradinate, boschetti, statue, busti e reperti archeologici. Nella parte più alta, in cima al viale principale, dove si trova il busto raffigurante Giulio Perticari, si gode della bella vista sulla città e i dintorni. Dal 1861 gli Orti ospitano l’Osservatorio Meteorologico Sismico “Valerio”.

Di proprietà del Comune di Pesaro, il parco oggi attualmente gestito dalla Cooperativa Sociale La Ginestra.

Contatti

Via Belvedere - Pesaro(PU)

0721 31990 La Ginestra Cooperativa Sociale

http://www.ortigiuli.it

Altre info

gratuito; accesso per i disabili

tutto l'anno

7.30-19.30

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata