Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Orto botanico didattico sperimentale Cascina Rosa

This post is also available in: English (Inglese)

Inaugurato il 19 settembre 2001, nasce dalla bonifica di un terreno di circa 2200 metri quadrati di una cascina abbandonata concessa dal Comune di Milano, esteso su una superficie di circa 22000 metri quadrati.
L’area è strutturata su percorsi didattici e scientifici, con un punto di forza rappresentato dalle tre serre: una dedicata al ricovero di piante durante il periodo invernale, le altre due usate per la coltivazione delle piante per la sperimentazione. Sono presenti inoltre un campo sperimentale ed aiuole tematiche in parte didattico-espositive.

Le piante qui coltivate sono soprattutto quelle autoctone della Lombardia, alternate con specie più ornamentali.

Una palazzina ospita laboratori dedicati alla ricerca e alla didattica. Zone di sosta, prati e percorsi per disabili, accolgono visitatori e studenti e sono luogo di avvenimenti culturali.

COLLEZIONE BOTANICHE
Il giardino, organizzato in diversi percorsi che spartiscono aree a prato bordate con piante diverse, comprende molte specie arboree lombarde e anche una serie essenze importate in Italia dal Settecento in avanti. Si segnalano le azalee, le camelie, gli abeti, le querce, i salici, piante succulente, Bromeliaceae e tintorie, spontanee e coltivate, come i salici e il nocciolo del Giappone (Corylus sieboldiana). Un piccolo ruscello e uno specchio d’acqua ospitano piante acquatiche spontanee e ornamentali, alcune delle quali rare.
Vi si svolgono progetti di ricerca scientifica sulla Biodiversità e Filogenesi. È possibile effettuare visite guidate o incontri a tema con le scuole.

La collezione di piante acquatiche e palustri è sicuramente una particolarità di quest’Orto data la presenza in situ di un piccolo lago e di un ruscello con la funziona da immissario; le piante più particolari cono ubicate in vasche interrate in cui possono essere presenti due o più specie. Ad oggi la collezione è formata da circa 40 specie alcune di queste sono molto rare nella flora d’Italia. Nymphaea alba, Hottonia palustris, Hippuris vulgaris, Nymphoides peltata e Plantago uniflora.

Oltre alla precedente collezione non dobbiamo dimenticare quella di piante carnivore, alcune delle quali rare ed appartenenti alla nostra flora (sia acquatiche sia terrestri). Questa collezione è formata da un buon numero di specie di climi temperati, ubicate sotto un tunnel coperto per proteggerle dalla grandine. Alcune piante carnivore si trovano nelle vasche proprio con le piante palustri. Le specie più rare, Utricularia vulgaris, Utricularia stygia e Pinguicola grandiflora sono qui conservate in quanto oggetto di conservazione ex situ.

Al momento questa collezione è composta da quasi 50 specie rappresentative di ciascuna tipologia di trappola e modalità di cattura della preda. Queste specie appartengono alle maggiori famiglie: nepenthacee, sarraceniacee, droseracee e lentibulariacee.

This post is also available in: English (Inglese)

Contatti

Via Valvassori Peroni 7 - Milano(MI)

02 50312886

http://www.reteortibotanicilombardia.it

Altre info

Gratuito. Non sono presenti barriere architettoniche

Da marzo a giugno: martedì e mercoledì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, venerdì solo mattina. A settembre e ad ottobre: martedì e mercoledì dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, venerdì solo mattina. Escluso i giorni di chiusura dell’ateneo. Apertura straordinaria durante il Solstizio di Estate.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata