Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Parco botanico di Villa Comunale Umberto I° di Reggio Calabria

This post is also available in: English (Inglese)

Nata come Orto Botanico, la Villa Comunale di Reggio Calabria, venne realizzata dalla Società Economica e Comizio Agrario che aveva acquistato l’area nel 1850. Nel 1880 vi venne costruita all’interno un edificio in stile neoclassico per ospitare l’Osservatorio Metereologico e Geodinamico. Alla fine dell’Ottocento l’Orto Botanico divenne di proprietà demaniale e fu trasformato in giardini pubblici.
Nel 1907, alla presenza del Re Vittorio Emanuele I°, venne inaugurato, all’ingresso dei giardini dal lato del Corso Garibaldi, il busto bronzeo di Re Umberto I, realizzato dallo scultore Concesso Barca, e i giardini presero il nome di “Giardini Pubblici Umberto I”.

Il parco oggi si estende sulla superficie di circa 1 ettaro, ossia 10.000 m2, a poca distanza dal lungomare. Della sua origine conserva la ricchezza botanica, soprattutto per quanto riguarda le specie esotiche, tra cui palme, conifere (Cedrus spp.), pini (Pinus spp.) e araucarie tra cui un’Araucaria excelsa alta 25 metri, sopravissuta a un bombardamento ne 1943, un grande esemplare di 4 metri di altezza di Dracaena draco, piante dii Nolina recurvata (sin. Yucca elephantipes), di Chorisia insignis o albero anti-scimmia a causa del tronco ricoperto di grosse spine, di Cycas revoluta, una Howea fosteriana o kenzia, alta 12 metri, un falso pepe (Schinus molle) di 5 metri di altezza, acanti (Acanthus mollis) e un grande albero della canfora (Cinnamonum camphora).

Passeggiando nei giardini,  si  ammirano i busti di eminenti personalità reggine, come quello bronzeo di Domenico Tripepi, quello del patriota Antonio Plutino e quello di Rocco Zerbi, la Stele del Partigiano (1944), il Monumento ai Caduti per servizio istituzionale (1992),  numerose colonne greche, Portale di casa Vitrioli, in pietra di Siracusa, una delle poche strutture che ha resistito al sisma del 1908.

Dal 2012, grazie all’accordo tra il Comune di Reggio Calabria, Arpacal e il Dipartimento di Agraria è stato definito il progetto Villa Comunale Umberto I° – Giardino della Biodiversità che prevede la sistemazione e pulizia dei vialetti e la sistemazione di 16 pannelli descrittivi che descrivano le specie più rappresentative presenti.

Nei pressi del parco, infine, si trova la Stazione Sperimentale per le Industrie delle Essenze e dei Derivati degli Agrumi.

This post is also available in: English (Inglese)

Contatti

Corso Garibaldi - 010037 Reggio Calabria(RC)

0965 362111

http://www.reggiocal.it/on-line/Home/AreeTematiche/Ambiente/articolo103930.html

Altre info

sempre aperto

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata