Parco di Villa Cipressi

This post is also available in: English (Inglese)

Villa Cipressi è un complesso formato vari edifici e giardini realizzati in un ampio arco temporale tra il 1400 e il 1800. La residenza, che apparteneva all’ antica famiglia Serponti del posto (nel 1163), del conte Isimbardi e poi degli Andreossi (nel 1864), costituisce una delle più interessanti testimonianze architettoniche del tardo Rinascimento, cui si sono aggiunti pregevoli apporti neoclassici, ben visibili nella facciata rivolta verso il lago. Villa Cipressi, il cui accesso principale avveniva dal lago, è racchiusa all’interno di un parco disegnato principalmente nel XIX secolo e formato da terrazze degradanti verso il lago su cui si trovano soprattutto filari di cipressi. Sono presenti molte specie mediterranee ed esotiche (segnalate con targhe) con esigenze di un clima mite, che qui trovano le condizioni ideali per vivere, a rappresentare un vero e proprio giardino botanico.

Edifici e parco sono stati da poco restaurati: convertita oggi in albergo, Villa Cipressi è entrata a far parte del circuito di Grandi Giardini Italiani.

Il giardino
Il parco si adagia in una posizione panoramica sulla punta di Varenna che si affaccia sul centro lago e sul ramo di Lecco. Vi si trovano tutti gli elementi caratteristici dei giardini ricchi di vegetazione, dell’imponenza architettonica e di una posizione panoramica di rilievo.
Nonostante un lungo periodo di abbandono, il parco è riuscito a conservare i suoi tratti principali, anzi, gli elementi più importanti sono sopravvissuti e diventati ancor apiù imponenti, come le agavi, i cactus e le altre succulente che costituiscono una vera e prorpia collezione, i glicini, i pitosfori, i cipressi di Monterey, la grande magnolia affacciata sulla darsena.

 

This post is also available in: English (Inglese)

Contatti

Via IV novembre 18 - Varenna()

0341 830113

Altre info

Gratuito

Tutto l'anno

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata