Parco e Castello Aymerich

(ENGLISH TRANSLATION BELOW)

 

Il Parco Aymerich è un parco urbano che si articola intorno ai resti del castello Aymerich, il cui primo impianto è probabilmente da ascriversi al 1053. L’area si estende su una superficie di quasi 22 ettari nel comune di Laconi, nella regione denominata Sarcidano, al centro della Sardegna. Le rovine del castello presentano stratificazioni plurime, che nel corso dei secoli hanno portato all’attuale aspetto. Il nome è oggi quello degli ultimi signori di Laconi, gli Aymerich, che vi dimorarono dal Settecento fino alla metà dell’Ottocento, ma l’edificio nacque in epoca medievale per difendere la frontiera del Regno di Arborea da quello di Cagliari. La torre maestra, a pianta rettangolare, risale all’XI-XII secolo e nel XVIII fu trasformata in un carcere. Accanto a questa sorge il castello vero e proprio, strutturato su due piani: quello inferiore è contemporaneo alla torre, mentre quello superiore è successivo, e presenta alle finestre eleganti modanature in stile catalano-aragonese.

A Ignazio Aymerich, senatore del Regno d’Italia nel 1830 e appassionato collezionista di piante, si deve la realizzazione di un giardino di piante esotiche che si estende su un’ampia superficie, e l’impianto boschivo circostante il castello, nel quale trovano dimora anche piante singolari e non originarie, quali un cedro del Libano (Cedrus libani) di dimensioni eccezionali, il pino di Corsica (Pinus nigra laricio), il faggio Pendulo (Fagus sylvatica), Collectia cruciata (pianta molto rara), ed ancora Magnolia grandiflora, Thuia orientalis e il Taxus baccata. Il parco è costituito anche da fitte leccete (Quercus ilex), intervallate da cavità naturali, ruscelli, piccole cascate e laghetti che creano un’atmosfera di grande fascino. Inoltre, in tutto il territorio circostante si può ammirare il più alto numero di specie di orchidea sarda, con provenienza, in alcuni casi, inscritta nel nome stesso: Ophris laconensis e Orchis sarcidani; e rarità come la Pyracanta coccinea (unico ritrovamento in Sardegna).

 

ENGLISH TRANSLATION, by www.wetheitalians.com

The Aymerich Park is an urban park built around the remains of the Aymerich Castle, probably built in 1053. The area covers ​​almost 22 hectares in the municipality of Laconi, in the district called Sarcidano, at the center of Sardinia. The ruins of the castle show multiple stratifications, that over the centuries have led to the current look. The actual name is that of the last lords of Laconi, the Aymerich, who lived here from the eighteenth century until the mid-nineteenth century; but the building was built in the Middle Ages to defend the frontier of the Kingdom of Arborea from that of Cagliari.

The main tower, rectangular in plan, dates back to the XI-XII century and in the eighteenth was transformed into a prison. Next to the tower there is the real castle, built on two levels: the lower one is contemporary to the tower, while the upper one came after, and has elegant moldings on the windows in Catalan-Aragonese style.

Ignazio Aymerich, a Senator of the Kingdom of Italy in 1830 and passionate collector of plants, was the one who wanted either the creation of a garden of exotic plants that extends over a large area, and the wood which surrounds the castle, where we can find a also unusual habitat of non native plants, such as a cedar of Lebanon  (Cedrus libani) with special dimensions, the Corsican pine (Pinus nigra laricio), the Pendulo beech (Fagus sylvatica),  Collectia cruciata (very rare plant), and even Magnolia grandifloraThuia orientalis, and Taxus baccata. The park also consists of dense oak forests (Quercus ilex), interspersed with natural  cavities, streams, small waterfalls and ponds that create an atmosphere of great charm.  Moreover, in all the surrounding areas you can admire the highest number of species of Sardinian orchid with, in some cases, their origin inscribed in the name itself (Ophris laconensis and Orchis sarcidani); and rarities like  Pyracanta coccinea (the one and only  discovery in the whole Sardinia).

Contatti

Via Don Minzoni, 21 - Laconi(OR)

3493015740

Altre info

Tutto l'anno con visite su prenotazione

Estivo: 08:00 - 20:00; invernale: 8:00 - 16:00

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata