Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Parco Regionale Fluviale del Trebbia

Il Parco Regionale Fluviale del Trebbia, istituito nel 2009 e  gestito dall’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità dal 2012, tutela una trentina di chilometri , per circa 4mila ettari, del corso d’acqua omonimo, da Rivergaro sino alla confluenza nel Po. Il paesaggio, incantevole, è caratterizzato dalle ampie zone di greto del fiume e dai terrazzi fluviali su quali si alterano praterie e arbusteti con campi agricoli e a zone ancora soggette ad attività estrattive.

Il  Trebbia nasce nell’Appennino Ligure, attraversa l’alto e il medio Appennino Piacentino e poi raggiunge le prime colline, dove inizia  il Parco Fluviale Regionale.  Rappresenta un’importante via di transito e un luogo di sosta e nidificazione per molti uccelli migratori, come il corriere piccolo e il rarissimo occhione, diventato simbolo del Parco. Il regime torrentizio condiziona la vegetazione circostante, nei tratti meno esposti alle piene di alto valore naturalistico, a comininciare  dalle ricche fioriture di orchidee spontanee.

All’interno del parco ricadono due Siti di Importanza Comunitaria e Zone di Protezione Speciale (SIC-ZPS) della Rete Natura 2000 ( “Basso Trebbia”, “Fiume Po da Rio Boriacco a Bosco Ospizio”, “Boschi di Croara”). Nella zona intorno, si incontrano numerosi castelli, fra cui quello di Rivalta, particolarmente fascinoso.

Il Centro visita si trova presso l’oratorio di Camposanto Vecchio a Borgotrebbia, raggiungibile da Piacenza con la linea 4 degli autobus urbani, che passa anche dalla stazione ferroviaria.

foto dal web

Contatti

Centro Visita: Borgotrebbia (PC)- Uffici operativi: corso Garibaldi 50, Piacenza - 29020 Rivalta Trebbia-Gazzola (PC)(PC)

+39 0523 795480

http://www.parks.it/parco.trebbia/

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata