Platano di Budrio

Platanus hybrida Brot.

L’albero misura 30 metri in altezza e la circonferenza è di circa 5,60 metri. Circonferenza della chioma circa 35 metri. Si trova all’interno di proprietà privata.

Appartenente alla famiglia delle Platanaceae il platano comune è un ibrido tra Platanus orientalis e Platanus occidentalis, diffuso nell’areale europeo mediterraneo.
Non ha particolari esigenze climatiche e di substrato ma preferisce terreno profondi e ben drenati ed esposizioni soleggiate. La corteccia del platano è sottile e chiara; negli esemplari di qualche anno si presenta a squame che rivelano la colorazione sottostante verde.
In Italia lo troviamo spesso in parchi o come alberatura stradale, grazie anche alla sua resistenza all’inquinamento. Dagli anni ’70 il platano è minacciato da una patologia fungina denominata “cancro colorato” contro il quale si sono attuate misure di lotta obbligatoria a livello regionale.
Il legno del platano è utilizzato nell’industria cartiera e per la costruzione di strumenti di precisione, mentre le radici, pregiate per le loro venature, vengono utilizzate nei lavori di impiallicciatura.
Pare che l’esemplare di Vigorso facesse parte di un parco annesso ad un’antica villa del XVII secolo di cui non sono rimaste tracce.

Contatti

Via Martiri, 3 - Budrio(BO)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata