Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Riserva Naturale di Sambughetti-Campanito

Nella Riserva di Sambughetti-Campanito vi è un’eccezionale varietà di ambienti e di biodiversità presenti; al suo interno è presente non solo l’affascinante Bosco della Giumenta e la Sughereta di Monte Coniglio ma anche diversi pascoli montani e alcune zone umide come i margi, ossia i luoghi in cui le acque proven dalle cime si raccolgono in pozze, piccole paludi o laghetti (il più alto a oltre 1350 metri di altezza sul livello del mare).

Il Bosco della Giumenta inizia dai 1.350-1.400 m s.l.m ed è un bosco molto suggestivo. A causa dell’umidità infatti, i faggi presentano sui tronchi e sui rami una fitta copertura di muschi e licheni tra cui fanno capolino piccoli funghi.

La vegetazione è molto fitta tanto da non permettere alla luce di filtrare nel sottobosco che si presenta proprio per questo motivo povero di vegetazione. Soltanto il ciclamino primaverile e il falso pepe montano, un esile arbusto sempreverde che comincia a fiorire in inverno riescono a sopravvivere in queste condizioni. Nelle zone in cui i vecchi faggi sono in decomposizione invece, la maggiore illuminazione consente lo sviluppo dell’agrifoglio, della rosa canina e del rovo. Vicino la faggeta c’è anche un fitto bosco di querce (cerro e roverella) dove s’insediano biancospini e prugnoli, castagni e aceri spesso ricoperti da licheni frondosi.

fonte testo e foto, https://www.guidasicilia.it/itinerario/la-riserva-naturale-di-sambughetti-e-campanito/1001389

Contatti

Cerami e Nicosia(EN)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata