Spiaggia dei Maronti

La spiaggia dei Maronti è l’unica del comune di Barano a Ischia, ma anche la più estesa di tutta l’isola. Lunga circa 3 km, il suo nome deriva da un termine greco tradotto poi in latino con “quatior” che significa “spiaggia tranquilla”. È circondata da maestose colline a declivio sul mare che nascondono le entrate delle “cave”, spesso sedi di potenti sorgenti di acque termali come quella della “Cava Scura” e di “Olmitello”; quest’ultima  rappresenta il naturale prolungamento della sorgente curativa di Nitrodi che sgorga in località Buonopane, in una piccola conca che si apre sulle pendici del monte Epomeo. L’ultimo tratto dei Maronti, le Fumarole, hanno acqua termale a temperature altissime fin sul bagnasciuga dove è possibile fare il bagno anche d’inverno; ciò è dovuto all’attività vulcanica dell’isola che dal sottosuolo emana una grande energia termica, producendo nuvole di vapore nell’ambiente esterno e bolle di gas nel mare alla temperatura di 100°C, osservabili con maschera da sub a pochi metri dalla riva o addirittura, avvicinandosi, agli scogli bianchi posizionati sulla sabbia bollente, passeggiando a distanza di sicurezza. La zona della Spiaggia dei Maronti, meglio compresa tra i promontori e il mare, fu un gentile regalo della dinastia Aragonese memore dei servigi e delle fedeltà del popolo nei confronti di Ferdinando che volle che il popolo ischitano diventasse proprietario dei promontori, delle spiagge e del mare per mezzo miglio attorno alla costa. La spiaggia è raggiungibile con una strada panoramica che scende da Serrara Fontana, oppure dal suggestivo porticciolo di Sant’Angelo sia a piedi che tramite taxi-boat.

Contatti

Barano d'Ischia(NA)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata