Terredora

Nata nel 1978, l’azienda Terredora di Walter Mastroberardino e figli punta alla riscoperta dei millenari vitigni autoctoni della Campania come Aglianico, Fiano, Greco e Falanghina, uve pregiate che i naturalisti romani già classificarono e descrissero. Fu infatti grazie al clima particolarmente mite e alla natura favorevole del terreno, che sin dai tempi iù remoti la vite adornò le colline Campane e da qui i Romani la diffusero in tutta Italia prima e nel mondo poi.

Nella filosofia aziendale ha introdotto conoscenze, tecniche e uomini desiderosi di valorizzare e tramandare l’antico sapere del patrimonio varietale, della cura dei vigneti e della trasformazione dei grappoli; il plus dell’azienda è proprio quella di essere la sola a preservare dagli anni ‘70, in una specie di banca del DNA, il patrimonio genetico non solo dei vitigni coltivati ma soprattutto di quelli autoctoni.
Quando nel 1994 i rami della famiglia hanno intrapreso strade diverse, il proprietario ha deciso di costruire l’attuale cantina incastonata nello scenario naturale di Serra di Montefusco in provincia di Avellino, l’antica Fulsulae ricordata da Tito Livio.
Si tratta di piccolo borgo ricco di storia situato a circa 650 metri d’altitudine scelto proprio scelto per la sua ubicazione che gli permette sia di controllare direttamente tutto il ciclo produttivo sia di essere facilmente raggiungibile da tutte le vigne poiché è quasi equidistante da tutte.
La superficie vitata aziendale è composta da circa 150 ettari di proprietà e 30 in affitto ubicati in una delle aree più vocate alla viticoltura della provincia di Avellino e l’azienda, data l’ampia superficie coltivata, è una tra le più estese del Meridione.
Il comprensorio è composto da diverse vigne: Campore, Terre di Dora, Terre degli Angeli, Loggia della Serra, Casali di Baronia e Corte di Giso, tutte particolarmente favorevoli alla produzione di vini aromatici ma ciascuna di queste si caratterizza per un peculiare ambiente pedoclimatico che le rende località uniche e ideale per una determinata varietà.
Il clima al quale sono soggette le vigne si caratterizza per escursioni termiche abbastanza significative che hanno un ruolo importante nella formazione delle note aromatiche.
Molta attenzione è posta, sia durante la coltivazione in campo sia nelle fasi di cantina poi, a non alterare i delicati e precisi ritmi naturali al fine di far sì che i vini possano mantenere invariate le loro autentiche e naturali peculiarità.

Contatti

Via Serra - Montefusco(AV)

0825 968215

http://www.terredora.com

Altre info

su prenotazione

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata