Villa Bettoni

Villa Bettoni è un complesso di tre piani risalente alla metà del 1700. Presentauna balaustra marmorea ornata di statue e sale all’interno decorate da affreschi in cui sono conservate collezioni d’arte. Il giardino, collegato alla villa da due cavalcavia, e adagiato su un pendio, è venne progettato dal fiorentino Amerigo Vincenzo Pierallini  fra il 1764 e il 1768.

il palazzo si sviluppa lungo l’asse longitudinale ed è marcato da due fronti molto ampi, uno affacciato al lago e l’altro, dalla parte opposta, alla strada e ai giardini.
Il palazzo è composto da un corpo centrale; il piano superiore è scandito da 11 paraste, con al centro le finestre; 3 di queste sono più grandi e i timpani che le coronano racchiudono busti all’antica; tutte si affacciano al balcone collocato sopra l’elegante ingresso a portico tripartito. Il piano sopraelevato è caratterizzato da una balaustra sulla quale svettano diverse statue. La facciata è liscia e priva di elementi decorativi ad eccezione dell’alternanza di frontoni curvilinei e triangolari. Gli stessi elementi si ritrovano, più sobri, lungo il lato del palazzo rivolto verso il lago. Nella parte meridionale vi sono alcune stanze appartenenti all’edificio preesistente, risalente al Seicento, che corrispondono alla sala da pranzo.
Dal corpo centrale si articolano le altri parti del palazzo; a pianterreno lo scalone conduce al piano nobile, strutturato in diverse rampe , decorate da elementi architettonici originali e da sculture  raffiguranti divinità dellla mitologia classica: Mercurio e Minerva allusive alla vita militare praticata dai Bettoni, Ercole e Onfale riferite invece ai matrimoni della famiglia.

IL GIARDINO
Un’imponente cancellata dà accesso al giardino. Nella parte pianeggiante lo caratterizza grande esedra arricchita da statue, con un vasto parterre a forma semicircolare, diviso in sei parti da basse siepi di bosso (Buxus sempervirens). L’area è fiancheggiata da alte siepi di tasso (Taxus baccata) che creano una sorta di quinta dalla quale si diparte la monumentale prospettiva architettonica.
Comprende inoltre antiche limonaie, scale, grotte artificiali con pareti decorate a stalattiti e conchiglie, statue di soggetti agresti o celebrativi, fontanelle e ninfei, vari pinnacoli ed una grande fontana, un viale di olivi e querce secolari.
Dai terrazzamenti si accede ai giardini di limoni (Citrus x limon) e altri agrumi rari e non più coltivati, come i limoni madernini ed il cedro di Salò (Citrus medica), in vaso. Nell’ultimo terrazzamento si trova la “valletta del Varino”, ricca di piante sempreverdi, mentre in cima alla scalinata teatrale si trova un labirinto verde, alcuni parterres e un teatrino .

Contatti

Bogliaco sul Garda - Gargnano(BS)

http://www.contibettonicazzago.it/it/villa_bettoni.htm

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata