Cantina Villa Era

Caso unico in Italia, il vigneto di Villa Era incastonato in un grande giardino: il parco di Villa Era, gioiello ottocentesco a pochi chilometri da Biella. Villa Era ha da pochi anni riaperto l’antica cantina, grazie al reimpianto del vigneto. Villa Era è infatti una proprietà vitivinicola fin dalla metà del Cinquecento , già 2-3 secoli fa, grazie al terreno particolare, formato da argille sabbiose, ghiaie e marne di fossili marini, e al microclima favorevole, il vigneto produceva vini rossi grande pregio. Nel 1935 la proprietà venne acquistata dall’industriale tessile Ermanno Rivetti, che riuscì a produrre un grande vino, il Villa Era Spanna di Vigliano, vincitore di molti premi internazionali fino agli anni ’80 del secolo scorso. Dopo un lungo periodo di abbandono, nel 2006-2007 il vigneto, che si estende su 1 ettaro della collina situata dietro alla Villa, è stato recuperato dall’attuale proprietaria, Silvia Rivetti: dopo averlo ripulito dalle piante che lo avevano invaso, ha riportato alla luce i sentieri antichi e il sistema d’irrigazione alimentato dalla sorgiva della collina; ha potato e ripalificato le viti presenti, reimpiantato oltre 1500 nuove viti di Nebbiolo, Vesplina, Coratina e Barbera. Il pregio delle uve di Villa Era è dovuto all’esposizione privilegiata del vigneto, sulla collina di Vigliano: di origini plioceniche, è ricoperta coperta da quel particolare strato di terra chiamato “astiano”, costituito da argille sabbiose, ghiaie e marne con fossili marini. La qualita del terreno, la perfetta esposizione del vigneto e il clima , particolarmente adatto al Nebbiolo, principale vitigno di questa zona del Piemonte, hanno contribuito alla produzione di vini storicamente celebrati e apprezzati non solo in Italia. Il vino, inizialmente chiamato “Rondò”, nell’attesa di poter tornare alla storica denominazione, con la vendemmia del 2011 rinasce il “Villa Era”: al vigneto è stata riconosciuta la Denominazione di origine controllata “Coste della Sesia Nebbiolo”. Ottenuto con uve raccolte a mano, affinato in legno piccolo per 18 mesi e in seguito in bottiglia, è caratterizzato da colore rosso rubino, con tonalità granata, bouquet fine elegante con note floreali e di piccoli frutti rossi unite a note speziate, profumo di frutti di bosco e violetta. Elegante, fresco e rotondo al palato, con buona intensità e struttura tannica, retrogusto di note fruttate con un ritorno di note speziate, si accompagna in particolare con i piatti della tradizione piemontese.

Contatti

Via Rivetti 53 - Vigliano Biellese(BI)

335 217964

http://www.villaera.it

Altre info

Da aprile a novembre per visite guidate, a pagamento, solo su prenotazione.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata