Fagiolo Solfarino

Il Fagiolo Solfarino è prodotto tradizionale della zona del Comune di Onano (VT) ed è parente stretto de fagiolo zolfatino toscano. L’ecotipo locale si presenta di un caratteristico colore giallo avorio che può ricordare il colore dello zolfo (da cui il nome). Osservandolo si nota subito la forma globosa con dimensioni medie intorno a 1,06 cm lunghezza, 70 cm larghezza e 62 cm di spessore. Il passaggio da padre in figlio delle sementi di questo legume si perdono nella storia. Ogni raccolto, da tempi di cui non si ha memoria, gli agricoltori locali tengono da parte alcuni semi per riutilizzarli l’anno dopo assicurando la sopravvivenza dell’ecotipo. La semina avviene durante la prima quindicina di maggio, mentre la raccolta tra metà luglio e i primi di agosto. La produzione, oggi, è per lo più portata avanti dall’Azienda Agricola Biologica di Onano Marco Camilli, che da diversi anni ha come obiettivo la conservazione della Biodiversità e la coltivazione di legumi e cereali. La bravura di Marco Camillini sta nell’essere riuscito a mantenere i semi di fagiolo solfarino dalla tradizione e coniugare questa pratica con la ricerca scientifica, avviando una collaborazione con l’Università degli Studi della Tuscia e l’Enea.

Contatti

Onano(VT)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata