Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Giardino di Gianmarco Bernocchi

This post is also available in: English (Inglese)

Gianmarco Bernocchi è un giovane paesaggista spezzino, divenuto tale dopo aver seguito la sua passione per il verde anche attraverso i suoi studi, avvenuti a Milano. E’ riuscito così a poter praticare questo lavoro nella sua terra, dove insieme alla costa azzurra si concentrano la maggior parte dei suoi progetti eseguiti da professionista; grazie ai quali ha maturato una grande esperienza sui giardini mediterranei, ai quali attribuisce un’atmosfera esotica utilizzando diverse tipologie di piante tropicali e subtropicali. Ha ottenuto un grosso successo anche attraverso la realizzazione del suo giardino privato a La Spezia, un terreno di circa 300 mq ereditati dai nonni.

IL PROGETTO
Caratterizza il giardino la sapiente combinazione di specie mediterranee e specie esotiche, scoperte soprattutto nel vivaio “La casina di Lorenzo” di Davide Picchi, con il quale Bernocchi collabora spesso.
Una altra importante caratteristica è la combinazione dei colori, ispirata alle tele di Kandinsky e Monet: gli accostamenti di più coppie di colori complementari (blu e arancio, giallo e viola, rosso e verde), danno vita a composizioni armoniose, poichè ciascuna tinta si esalta e prende forza dall’altra.
Il terzo punto di forza consiste nella la scolarità delle fioriture, da marzo a novembre, con la maggior grande concentrazione fra maggio e ottobre con le specie esotiche quali passiflore, eritrine, canne indiche, ibischi, russelie, salvie. Tra le più tardive, lantane, brugmansie e Salvia guranitica. Il quarto, il paziente lavoro di acclimatazione delle specie esotiche.

SPECIE MEDITERRANEE, SUBTROPICALI E TROPICALI
La struttura portante del giardino è costituita dalle mediterranee, tra cui tamerici, corbezzoli, oleandri, mirti potati sfera, alloro, lentisco, pittospori e melograni.
Le subtropicali sono numerose, perchè il clima, fresco e piovoso, con estati lunghe e piuttosto asciutte, ma con aria umida, è loro favorevole. Tra queste, i banani (Ensete ventricosum, Musa lasiocarpa, Musa sikkinensis), Calliandra portoricensis, Cassia leptophylla, Phormium tenax, Lantana camara, Russelia equisetiformis, palme (Syagurus romanzoffianus e Parajubaea torallyi), rampicanti quali passiflore, buganvillee, Clystostegia calystegioides.
Poche, infine, le tropicali, a causa del freddo infernale eccessivo; tra queste, Iresine herbstii, Heliconia schideana, Hibiscus arnottianus.

This post is also available in: English (Inglese)

Contatti

Via Arzelà 58 - La Spezia(SP)

338 2928695 - 349 3291447

http://www.progettaregiardini.com/

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata