Giardino Eden

Nel 1880, Fredric Eden, gentiluomo inglese, acquistò quello che rimaneva dell’antico giardino Corner, sull’isola della Giudecca. Qui decise di realizzare un luogo di particolare bellezza: il giardino Eden. L’area venne trasformata in un moderno “paradiso terrestre” dove, ancora attualmente, crescono pini, cipressi (Cupressus sempervirens), oleandri (Nerium oleander), limoni (Citrus × limon), magnolie, melograni (Punica granatum), bergamotti (Citrus × bergamia), viti in varietà, piante dei tropici e verbene, ma soprattutto moltissime varietà di rose, vera passione di Eden. Oltre alla grande quantità di particolarità vegetali, il giardino ospita anche una vera da pozzo, percorsi lastricati e una vasca in marmo rosso di Verona. Il bellissimo giardino giudecchino era frequentato dall’aristocrazia veneziana e degli intellettuali che, a cavallo tra ’800 e ’900, frequentavano la città. Dopo la morte di Eden, nel 1916, la proprietà passò alla principessa Aspasia di Grecia che, nel 1927, arricchì il giardino di specie botaniche mediterranee. Nel 1979 l’area venne acquistata da Friedensreich Hundertwasser, architetto e artista austriaco, il quale riteneva che “non bisogna fare del giardinaggio, ma bisogna lasciar fare alla natura”. Dal 2000, anno di morte del proprietario, la Fondazione, a lui dedicata, non permette l’ingresso a nessuno proprio per preservare l’attento lavoro della natura.

Contatti

Venezia(VE)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata