Giardino di Villa Arnò – Il Castelletto di Villa Arnò – Associazione Arte in Orto

Splendida dimora storica in stile neoclassico della seconda metà dell’800, Villa Arnò è senza dubbio una delle più prestigiose dimore dell’Emilia Romagna, circondata da una grande parco storico all’inglese. Appartiene alla famiglia Arnò da diverse generazioni e, da più di 20 anni, ospita ogni estate nel suo magnifico parco all’inglese “Albinea Jazz” (www.albineajazz.it). I più grandi musicisti jazz del mondo (Sonny Rollins, Steve Lacy, Wynton Marsalis, Pat Metheny, per citarne solo alcuni ) sono stati ospiti di questo rinomato Festival.
Il Castelletto, situato fra la corte rurale e la campagna e un tempo depéndance agricola della villa, è oggi la dimora degli attuali proprietari, che pochi anni fa hanno voluto trasformare i campi in un giardino capace di dialogare con la villa, il parco e la pianura coltivata.

I nuovi giardini sono nati nel 2006, con il prezioso aiuto della paesaggista Silvia Ghirelli, nell’assoluto rispetto del luogo e delle prospettive: li caratterizzano un disegno pulito ed essenziale, dalle linee appena sinuose, la suddivisione armoniosa in stanze, l’allegra profusione dei fiori. A occuparsi della scelta botanica è la proprietaria, Caroline Salomon, in modo che le fioriture si succedano senza interruzione durante tutto l’arco dell’anno. Moltissime le rose. Numerosi animali mantengono viva la tradizione di vita contadina che qui si svolgeva in passato.

Caroline Salomon è inoltre la fondatrice, nel 2011, dell’associazione “Arte in Orto”, che riunisce gli amanti dell’arte e del verde , ai quali propone ogni mese un ricco calendario di iniziative, visite guidate, lezioni tematiche e mostre, legate al giardino, alla pittura, alla  musica, alla poesia, alla moda, fondendo così arte e giardino.Per potervi partecipare occorre diventare soci, sottoscrivendo una tessera che costa 20 €.

LE PIANTE
Protagoniste del giardino sono le rose, molto amate dalla proprietaria: rose moderne, come ‘Rose de Rescht’ e ‘Marie Curie’, la prima rosa Inglese ‘Constance Spry’, gli ibridi di Moschata ‘Penelope’, ‘Cornelia’ e ‘Felicia’, la Gallica ‘Glorie de France’ e tante altre ancora, piantate in bordure, gruppi, aiuole, da sole o accanto a peonie, iris e altre erbacee perenni. E rose rampicanti antiche come ‘M.me Grégoire Staechelin’ e ‘Zéphirine Drohuin’, e la rifiorente ‘Pierre de Ronsard’, a creare un gioioso rigoglio.
Altri elmetti di spicco del giardino sono la zona delle ortensie, delimitata da una bassa bordura di bosso e tre tassi in forma topiaria; il pergolato di zucche ornamentali che dal giardino conduce all’orto, e quest’ultimo, formato da vasche in ferro dipinto e vasche in Corten piantate con gaure ed echinacee; il prato dall’erba lasciata crescere alta, in cui da un sentiero tracciato con il tosaerba finisce nel nulla. E da lì la nascita di ‘Arte in Orto’, associazione di promozione sociale, che organizza visite guidate, lezioni tematiche e mostre. Arte e giardino si fondono naturalmente in questo progetto.

Contatti

Via Vittorio Emanuele II, 44 - Albinea(RE)

347 5636595

http://www.arteinorto.blogspot.com

Altre info

Visite su prenotazione oppure durante gli eventi organizzati dall'associazione

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata