Museo Etrusco Guarnacci

Il Museo nasce alla metà del Settecento in quel periodo di intensi studi e ricerche sulle antichità italiche durante il quale Volterra fu una vera e propria capitale culturale.

È anche uno dei musei etruschi più antichi ed importanti d’Italia. In esso sono conservati la maggior parte dei materiali provenienti da scavi e ricerche a Volterra e nel suo territorio.
Il nucleo principale del museo è costituito da circa 600 urnette funerarie etrusche, destinate a raccogliere le ceneri dei defunti. La produzione si diffuse a Volterra fra il IV e il I secolo a. C. usando vari materiali: terracotta, pietra, alabastro. Le urne più significative sono in alabastro, materiale facile da modellare e che si prestava anche ad essere dipinto. Fra i reperti più famosi vi è l’Ombra della Sera, un bronzetto etrusco dalla caratteristica forma allungata, la Stele di Avile Tite, l’Urna degli Sposi.

Visitando il museo si può avere l’impressione di trovarsi di fronte a un’esposizione dai due volti e, si potrebbe dire, dalle due anime: una antica, riflessa dalle sale caratterizzate da  vecchi mobili e moltissimi oggetti, spesso collocati gli uni accanto agli altri soltantoo perché  realizzati nello stesso materiale; e una contemporanea, rispecchiata dagli  spazi di concezione attuale, con pochi significativi reperti corredati di didascalie e pannelli esplicativi.

Contatti

Via Don Giovanni Minzoni, 15 - Volterra(PI)

0588 86347

http://www.volterratur.it

Altre info

Biglietto singolo museo etrusco euro 8,00


Aperto tutti i giorni escluso il 01/01 e il 25/12

Dal 16/03 al 01/11: dalle 09.00 alle 19:00 - Dal 02/11 al 15/03: dalle 10:00 alle 16:30

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata