Parco Idrotermale del Negombo

Situato nell’Isola d’Ischia, nella profonda baia di San Montano, racchiusa fra il monte Vico e il promontorio di Zaro, il Parco Idrotermale di Negombo è un esempio mirabile di integrazione di paesaggio, giardino, acque termali ed arte. Voluto e realizzato, a partire dal 1947, dal duca Luigi Silvestro Camerini, imprenditore, antifascista e grande viaggiatore veneto, innamoratosi del Sud dopo il confino nell’Isola di Ponza, comprende quattordici piscine tra marine, termali e terapeutiche, inserite in un grande giardino botanico mediterraneo, progettato dal paesaggista Ermanno Cascasco. All’interno del parco si trovano anche opere d’arte contemporanea, realizzate da artisti internazionali, come l’Arco Verde di Arnaldo Pomodoro e il Fulmine Colorato di Lucia Del Pezzo.

Il giardino
L’idea originale del duca era proprio quella di un imponente giardino botanico irrigato con un complesso sistema di vasche, da percorrere su sentieri scavati nella roccia del Monte Vico. L’impresa ha richiesto molto tempo, poichè il terreno era all’epoca suddiviso in molti lotti appartenenti a diverse famiglie locali e coltivati a orto. Dopo essere infine riuscito ad accorparli, il duca fece arrivare innumerevoli Cycas Cocos, zamie, Ficus elastica, strelitzie e tante altre specie africane, australiane, giapponesi e brasiliane, che diedero al luogo un aspetto esotico, in onore del nome scelto, “Negombo”, tratto da una celebre baia di Ceylon.
Negli anni Settanta del Novecento, per riuscire ad autofinanziarsi, lo trasformò, da giardino privato, a parco idrotermale aperto al pubblico. Negli anni Ottanta il figlio Paolo Fulceri Camerini decise di riprendere il progetto, per renderlo più armonioso e, nel 1988 lo affidò al paesaggista Ermanno Casasco, che, basandosi sui disegni e le intenzioni originarie del duca Camerini, ha dato al giardino l’aspetto attuale. Nel tempo, Casasco ha recuperato i terrazzamenti, i muri a secco, la scala centrale, inserito le cascatelle d’acqua sulle balze, e piantato (o reimpiantato) specie mediterranee come l’olivo (Olea europaea), i rosmarini (Rosmarinus officinalis) e il mirto (Myrtus communis), assieme a molte altre africane, australiane, neozelandesi, che Melaleuca spp., Metrosideros spp., Polygala myrtifolia, che ben si sposano con il contesto non alterandone la percezione.

“Ipomea del Negombo”. Il Parco Idrotermale del Negombo è spesso teatro di manifestazioni e spettacoli. Dal 2003, alla fine di maggio, ospita “Ipomea del Negombo”, una deliziosa mostra mercato di piante rare e inconsuete della fascia mediterranea, nata proprio sottolineare l’importanza botanica del luogo. L’occasione per scoprire il meglio del florovivaismo meridionale, in un contesto rilassato e informale.

Contatti

Baia di S. Montano - Ischia(NA)

081 986152

http://www.negombo.it

Altre info

euro 8.00

Dal lunedì alla domenica

Visite a partire dalle 17:30

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata