Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/luoghi.italianbotanicalheritage.com/home/wp-content/themes/ibtviaggi/inc/setup.php on line 177

Parchi e riserve naturali del Monte Amiata

Il territorio del Monte Amiata  il polmone verde della Toscana meridionale. Circondato dai massicci del Monte Labbro e del Civitella, ricoperto di castagneti e faggete distribuisce acqua cristallina a Siena a Grosseto, alla Val d’Orcia e alla Maremma. La montagna è per metà in provincia di Grosseto e per metà in quella di Siena che insieme hanno costruito un sistema di riserve naturali con particolari caratteristiche. Sull’Amiata c’è un’alta concentrazione di biotopi ed aree protette, in cui gli equilibri ecologici consentono straordinarie associazioni vegetazionali, particolarmente gradite anche agli animali. Molte delle Riserve Naturali del sistema interprovinciale si trovano nei nostri comuni e quasi tutto il vulcano è interessato da programmi di protezione. Ogni Riserva difende tesori ambientali (tratto da www.monte-amiata.eu)

Riserva Naturale della Santissima Trinità. Si trova a 4 km da Santa Fiora, lungo la provinciale che conduce a Castell’Azzara in prossimità dell’omonimo convento. Caratterizzata da un bosco autoctono di abete bianco. Per informazioni Comune di Santa Fiora, 0564-979611 .

Riserva Naturale di Monte Labro. Si estende sul monte omonimo e sulle cime circostanti. Per informazioni comune di Arcidosso, 0564 966438

Parco Faunistico del Monte Amiata. Si trova all’interno della riserva. Aperto tutti i giorni, escluso il lunedì dalle 7,15 al tramonto. Si visita seguendo sentieri già tracciati. Per informazioni, 0564 966867 www.parcofaunistico.it parcfaun@amiata.net

Parco artistico naturale e culturale della Val D’Orcia. Situato nei comuni di Castiglione D’orcia, Montalcino, Pienza, Radicofani, San Quirico d’Orcia. Per informazioni rivolgersi ai comuni o a Val D’Orcia srl 0577 898303.

Biotopo di Scarceta e Montelaccio. Si trova in prossimità di Castiglione d’Orcia, Per informazioni, Comune di Castiglione d’Orcia, 0577-887017 .

Abetina del Vivo d’Orcia. Si trova ai margini dell’abitato, in prossimità dell’Eremo e del Palazzo Cervini. Per informazioni Comune di: Castiglione d’Orcia, 0577-887017.

Riserva naturale Pescinello. Si trova nella parte alta dell’Albegna, si tenta la reintroduzione di Capovaccaio. Si raggiunge da Roccalbegna, dove bisogna proseguire per Triana e dopo circa 2 Km, girare a sinistra. Per informazioni, 0564-989176.

Riserva Naturale Pigelleto. Si trova tra Piancastagnaio e Castell’Azzara. Il nome deriva da “Pigella”, termine locale usato in passato per abete. Per informazioni comune di Piancastagnaio, 0577 786024. Centro didattico ambientale, 0577-788004 .

Parco Città Fortificata di Radicofani. Fa parte dell’abitato ed è situato nell’area della Rocca. Aperto in inverno sabato e domenica e da aprile tutti i giorni, dalla 10 al tramonto. Per informazioni, comune di Radicofani, 0578-55905 .

Parco Isabella di Radicofani. Interno al paese, con un percorso botanico. Per informazioni, Comune di Radicofani, 0578-55905 .

Riserva Naturale di Rocconi. Si raggiunge da Roccalbegna. E’ disposta sulle aspre gole dell’Albegna. In parte Oasi del WWF, in prossimità del Centro Recupero Rapaci. È aperta tutto l’anno e le visite guidate sono solo su prenotazione. Per informazioni, 0564-989115, Comune di Roccalgena, 0564-989098, Comune di Semproniano, 0564-986320.

Centro recupero rapaci di Semproniano. A pochi Km dal paese, in direzione Saturnia. Per informazioni 0564-986168 .

Riserva di Poggio all’Olmo. Si raggiunge da Monticello Amiata, frazione di Cinigiano. All’uscita del paese si imbocca la comunale verso Alteta. La riserva è accessibile a tutti. Per informazioni, Comune di Cinigiano, 0564-99340 .

Riserva di Poggio all’Olmo. Si raggiunge da Monticello Amiata, frazione di Cinigiano. All’uscita del paese si imbocca la comunale verso Alteta. La riserva è accessibile a tutti. Per informazioni, Comune di Cinigiano, 0564-99340 .

Riserva del Monte Penna. Si trova nel comune di Castell’Azzara, sul massiccio del Civitella e si raggiunge sia da Castell’Azzara che dalla frazione di Selvena. Con doline carsichenotevoli varietà vegetazionali e numerose grotte di diversa grandezza e profondità, dove abitatno rare specie di pipistrelli. La riserva è aperta, per informazioni, Comune di Castell’Azzara, 0564-951026 e per visite guidate in grotta rivolgersi al gruppo speleologico l’Orso, 0564-951032.

Parco minerario dell’Amiata. Ancora in fase di progetto. Intende recuperare le arie minerarie a partire da quella vasta di Abbadia San Salvatore. Per informazioni, Comune di Abbadia San Salatore, 0577-770317.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata